Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino
 Home   Cerca   Mappa   Contatti   Supporto alla navigazione
Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino  





Tutte le notizie
005 aprile 2020 - TEGGIANO (SA) - La chiesa di Sant’Antonio Abate: un palinsesto pittorico del XIII e XIV secolo. #laculturanonsiferma ultime
      A Teggiano, la dedicazione della chiesa di Sant’Antonio Abate, è da collegare all’istituzione voluta da Papa Bonifacio che, tra il 1297 ed il 1298, trasferisce con Bolla Ad Apostolico dignitatis, l’Ordine dei Canonici Regolari, antica compagine ospedaliera sotto la Regola di Sant’Agostino, in Ordine Ospedaliero di Sant’Antonio di Vienne, detto anche Antoniano o Viennois. Un culto diffuso e favorito anche dalla discesa degli Angiò, come documentano a Napoli e nel Regno,
[continua a leggere]

001 aprile 2020 - PADULA (SA) Un brano di pittura parietale bizantineggiante: la Madonna Hodigitria #laculturanonsiferma #iorestoacasa ultime
  Un recente restauro ha evidenziato a Padula, in via dei Greci, un’edicola votiva raffigurante una Madonna in trono con Bambino, o anche definita, generalmente, Hodigitria raffigurata a pieno corpo, seduta in trono che regge il Bambino appoggiato sul braccio destro, il quale veste il chiton ed è in atto benedicente alla maniera greca. Non appare il rotolo, ma vi è un particolare curioso quale è un fiore in mano alla Madonna. L’iconografia si arricchisce di ulteriori elementi quali un fondo blu, su c
[continua a leggere]

001 aprile 2020 - ROCCAGLORIOSA (SA) Una monumentale dimora lucana: il complesso A di Roccagloriosa. #laculturanonsiferma ultime
    Il territorio di Roccagloriosa è stato oggetto di frequentazione da parte dell’uomo sin dalle epoche più remote e ha vissuto uno sviluppo significativo in epoca lucana, a partire dal IV secolo a.C., quando, lungo le pendici del monte Capitenali, sul cosiddetto Pianoro Centrale, venne impiantato un abitato, protetto da una cinta muraria lunga oltre un chilometro, all’esterno della quale si estendeva lo spazio della necropoli. Tra le abitazioni messe in luce nel corso degli scavi archeologici una
[continua a leggere]

31 marzo 2020 - AVVISO PER L'UTENZA DELLA SOPRINTENDENZA PER IL CONTENIMENTO EPIDEMIA CORONA VIRUS COVID-19 ultime
La Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino, visti gli ultimi Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, emana ulteriori disposizioni per contenere l'epidemia.   L’utenza che necessita di chiarimenti o vuole mostrare nuove versioni progettuali sarà invitata a comunicare via e-mail direttamente con il funzionario competente, lasciando il proprio recapito telefonico;   FUNZIONARI DI ZONA           Sede S a l e r n o  Palazzo Ruggi D'Aragona - sede centr
[continua a leggere]

031 marzo 2020 - AQUARA (SA) Il Santo degli Alburni: San Lucido di Aquara in provincia di Salerno. #iorestoacasa ultime
    Il territorio degli Alburni è un’antica terra, un’area geografica omogenea e poco conosciuta, a cui afferiscono 11 comuni con relative frazioni. Un’ area ed il suo patrimonio culturale che oggi qui documentiamo con una delle più antiche opere, recuperata attraverso un restauro conservativo.L’opera è il primo busto reliquiario, multimaterico, raffigurante San Lucido, il santo di Aquara, proveniente dalla chiesa di San Nicola di Bari. Si tratta del primo contenitore reliquiario
[continua a leggere]

030 marzo 2020 - NOCERA SUPERIORE (SA) #laculturanonsiferma. La tomba 32 di Nocera Superiore (Sa), necropoli in località Pareti. ultime
oinochoe     Alla fine del VI sec. a.C. nella valle del Sarno si assiste allo sviluppo di centri urbani, probabilmente in corrispondenza di abitati già caratterizzati da un forte potere di coesione rispetto al territorio circostante. È questo il caso di  Nocera, il cui nome osco, Noukeria, lascia già trasparire i caratteri di città nuova. All’interno della città le élites indigene proclamano la propria autonomia culturale, pur stringendo vincoli di ospitalità con i G
[continua a leggere]

029 marzo 2020 - SALERNO - La Medicina rivelata: Il Virtuale della Scuola Medica Salernitana. #MuseumFromHome #iorestoacasa ultime
  Il Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana è alloggiato nell’antica chiesa di San Gregorio. Esso nasce dalla trasformazione ed ampliamento dell’originario Museo Didattico della Scuola Medica Salernitana realizzato nel 1993 dalla allora Soprintendenza B.A.A.A.S di Salerno ed Avellino.  Il Museo è stato riaperto nel dicembre 2009 con un nuovo progetto museale ed un allestimento interattivo e multimediale, mutando la denominazione in Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana dalla Soprinten
[continua a leggere]

029 marzo 2020 - SALERNO - Pittura parietale a San Pietro a Corte a Salerno tra il XII ed il XIII secolo. #artyouready #emptymuseum ultime
  L’attuale complesso longobardo di San Pietro a Corte ubicato nel centro storico di Salerno documenta la cappella del palazzo del duca Arechi II che nel 774 assume le insegne di princeps gentis langobardorum.  La cappella palatina, dedicata in origine ai Santi Pietro e Paolo, definita ecclesia maior  è impiantata, in origine, sul perimetro di un antico frigidarium rettangolare di un complesso termale del I-II secolo d.C . L’area, successivamente, si evolve in chiesa e sepolcreto dal V al VII secolo ed in
[continua a leggere]

029 marzo 2020 - NOCERA INFERIORE (SA) Il fascino di un genio. #laculturanonsiferma #artyouready ultime
      A Cinquecento anni dalla morte, 1520, i capolavori esposti alle scuderie del Quirinale, celebrano la magnificenza di quel Raffaello d'Urbino di cui la grande madre Natura temette d'esser vinta. Così si legge sulla tomba dell'urbinate al Pantheon. Una celebrazione straordinaria in onore al protagonista della storia dell'arte, all'artefice della bellezza e dell'armonia, all'artista del gusto e della maestosa chiarezza dello spirito umano. Raffaello ha saputo ispirare genera
[continua a leggere]

029 marzo 2020 - VALVA (SA) Villa d'Ayala di Valva. #iorestoacasa #laculturanonsiferma ultime
    La Villa dei Marchesi d’Ayala di Valva e l’annesso parco sorgono nel Comune di Valva, in provincia di Salerno, alle pendici del Monte Marzano.Il parco della villa, delimitato interamente da mura, ha un’estensione di circa 17 ettari e il suo disegno attuale è riconducibile ad una realizzazione del XVIII secolo. Esso si configura come un bosco caratterizzato dalla presenza di alberi misti tra cui, principalmente, lecci, castagni ed aceri. È attraversato da viali pressoché rettilinei a
[continua a leggere]
659 notizie presenti.

Pagine - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 »»

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE 1
Scuola Medica Salernitana
Facebook
Sito Unesco: Costiera Amalfitana
SERVIZI EDUCATIVI SABAP
ART BONUS
Portale dei corsi
DEMOETNOANTROPOLOGIA



   Home |  Cerca |  Mappa |  Contatti |  Supporto alla navigazione  

Valid HTML 4.01 Transitional     

Sviluppo sito sino al 2014 a cura di
dal 2015 Giancarlo Buzzanca - Area sviluppo applicazioni web/informatiche, sicurezza informatica DG-OR

Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino: Palazzo Ruggi d'Aragona, via Tasso ,46 - Avellino: Carcere Borbonico, Via Dalmazia
http://www.ambientesa.beniculturali.it - Contenuti a cura della Redazione del sito - Copyright 2007-2019 Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio SA - AV - Disclaimer - Area riservata